I pacchetti turistici e programmi di viaggio pubblicati sul presente sito sono disciplinati dalle normative vigenti qui sotto riportate (Condizioni Generali). Suddette Condizioni Generali si riferiscono a tutti i pacchetti turistici di cui Robintur S.p.A. è Organizzatore. Per i programmi in cui Robintur opera in qualità di Venditore, fanno fede le Condizioni Generali dei singoli tour operator Organizzatori, disponibili in tutte le agenzie viaggi Robintur e Viaggi Coop.

CONDIZIONI GENERALI

Valide per tutti i pacchetti turistici con Organizzazione Tecnica Robintur

1) PREMESSE E DISCIPLINA APPLICABILE.

1.1 Le presenti condizioni generali hanno per oggetto l’organizzazione di pacchetti turistici effettuati da Robintur S.p.A., con sede legale in Bologna, Via Martin Luther King 38/2, P. I.V.A. 03605730377, tel. 051/41.33.711, e-mail info@robintur.it, iscritta al R.E.A. BO 304765 (di seguito anche denominato “Organizzatore”).

1.2 Le condizioni sono regolate dalle disposizioni di legge di cui al D. Lgs n. 62 del 21.05.2018 (legge di attuazione della direttiva UE 2015/2302) e – in quanto applicabili e compatibili – dalla L. 27/12/1977 n° 1084 di ratifica ed esecuzione della Convenzione Internazionale relativa al contratto di viaggio (CCV) firmata a Bruxelles il 23/4/1970 s.m.i.  

1.3 Costituisce disciplina contrattuale anche ogni catalogo o dépliant o condizione aggiuntiva o patto modificativo ed integrativo delle presenti condizioni, così come ogni altra informazione fornita da Robintur S.p.A. direttamente o per mezzo di altro organizzatore, operante per Robintur S.p.A., per via telematica, cartacea o mediante rimando ai specifici link.

1.4 Il Viaggiatore, approvando le presenti condizioni generali, dichiara di avere visionato, compreso e, conseguentemente, accettato, le condizioni generali dell’organizzatore del viaggio e/o del fornitore del servizio, rimossa ogni eccezione, in ordine all’applicazione di eventuali condizioni modificative e/o integrative applicate.

1.5 Laddove utilizzato nel contratto, il termine “Viaggiatore” può anche essere utilizzato ed identificare il “contraente”, ancorché persona diversa dall’effettivo utilizzatore del viaggio, ovvero il soggetto che assume le obbligazioni inerenti e conseguenti la sottoscrizione del contratto, anche in nome e per conto di terzi soggetti.

2) QUALIFICA SOGGETTIVA DI ROBINTUR S.p.A.  

2.1 Robintur S.p.A., al momento della conclusione del contratto, darà esplicita informazione all’utente, in merito alla qualificazione soggettiva del ruolo rivestito quale Organizzatore ai sensi dell’art. 33 del D. Lgs. 21.05.2018 n. 62:

– “Organizzatore”: è un professionista che combina pacchetti e li vende o li offre in vendita direttamente o tramite o unitamente a un altro professionista, oppure il professionista che trasmette i dati relativi al Viaggiatore a un altro professionista conformemente alla lettera c), numero 2.4);

2.2 In particolare, nelle condizioni generali che seguono, verranno disciplinate le clausole relative al contratto stipulato da Robintur S.p.A., quale Organizzatore.

3) PRENOTAZIONI – PROPOSTA CONTRATTUALE.

3.1 La domanda di prenotazione dovrà essere redatta su apposito modulo contrattuale compilato e sottoscritto dal Viaggiatore che ne riceverà copia. Fatto salvo quanto previsto dal successivo articolo 4.2, la proposta contrattuale si intenderà definitivamente perfezionata al momento della sottoscrizione da parte del Viaggiatore.

3.2 L’efficacia del contratto è subordinata alla conferma dell’Organizzatore.

3.3 In ipotesi di unica prenotazione effettuata in favore di diversi soggetti che verranno elencati nel modulo contrattuale, il richiedente ancorché non partecipante al viaggio, garantisce di avere i necessari poteri per conto di tali soggetti e comunque garantisce, ex art.1381 c.c., nonché in proprio, il rispetto di tutti gli obblighi contrattuali anche da parte degli altri soggetti indicati nella prenotazione.

3.4 Le indicazioni aggiuntive di cui all’art.36 del D. Lgs. 62/2018, relative ai servizi acquistati e non contenuti nei documenti contrattuali, negli opuscoli, nelle piattaforme web di Robintur S.p.A. ovvero in altri mezzi di comunicazione, saranno comunque fornite al Viaggiatore, tempestivamente, non appena a conoscenza ed in possesso di Robintur S.p.A.

3.5 Prima della partenza, il Viaggiatore riceverà da Robintur S.p.A. i documenti di viaggio, nonché se in precedenza non specificati, i dettagli degli orari, ivi inclusi quelli delle coincidenze. Il Viaggiatore prende atto che, l’eventuale mancata indicazione dell’orario di partenza /ritorno in fase pre-contrattuale è esclusivamente dipendente dalla impossibilità oggettiva di Robintur S.p.A. di fornire detta informazione in ragione delle modalità organizzative del fornitore del servizio. In ipotesi di trasferta che preveda il prelievo / accompagnamento del Viaggiatore presso più di una località, l’orario di partenza indicato è da intendersi meramente indicativo e riferito alla sola città indicata nel modulo di prenotazione. Il Viaggiatore è tenuto a controllare l’esattezza delle informazioni riportate nei biglietti e gli orari di partenza dei voli aerei e/o di altri mezzi di trasporto (per i quali non riceverà ulteriori avvisi); nel termine di giorni due dal ricevimento dei documenti di viaggio, il Viaggiatore si obbliga a comunicare, al recapito indicato nel contratto, eventuali errori o discrepanze nei documenti di viaggio.

3.6 Il Viaggiatore si impegna a verificare la regolarità dei documenti di identità, nonché la loro validità per l’espatrio, rimossa ogni eccezione o contestazione nei confronti di Robintur S.p.A.

4) PAGAMENTI.

4.1 Il Viaggiatore dovrà provvedere al pagamento del Prezzo, mediante versamento di un acconto pari al 30%, contestualmente alla sottoscrizione della proposta contrattuale (prenotazione), mentre il saldo della stessa dovrà essere effettuato con un anticipo di almeno 35 (trentacinque) giorni di calendario prima della partenza.

4.2 Resta inteso che, qualora il contratto sia perfezionato nei 35 (trentacinque) giorni di calendario precedenti la partenza, il Prezzo globale del viaggio dovrà essere versato in unica soluzione entro il suddetto termine.

4.3 Il mancato pagamento delle somme di cui sopra alle date stabilite legittima Robintur S.p.A. alla risoluzione del contratto per inadempienza;  l’eventuale acconto versato sarà trattenuto a titolo di Penale, oltre al rimborso di tutte le spese sostenute da Robintur S.p.A. ai fini dell’adempimento al contratto e di cui fornirà, se richiesto, giustificazione al Viaggiatore.

4.4 La conferma da parte dell’Organizzatore avverrà solo a seguito del pagamento dell’acconto nei casi di cui al precedente art. 4.1 e solo a seguito del ricevimento integrale del Prezzo nei casi di cui al precedente art. 4.

5) PREZZO

5.1 Il prezzo dovuto dal Viaggiatore e di cui al precedente art.4, deve intendersi il corrispettivo del Pacchetto, comprensivo delle tasse e di tutti i diritti, costi aggiuntivi, spese amministrative e gestione delle pratiche, nonché, per quanto non esattamente determinabile all’atto della prenotazione, delle categorie di costi indicate nel contratto (e così complessivamente d’ora innanzi denominato “Prezzo”).

5.2 Nel caso di acquisto di un Pacchetto, dopo la conclusione del contratto e prima della partenza, i prezzi potranno essere aumentati o ridotti esclusivamente al verificarsi delle seguenti ipotesi:

– modifica del prezzo di carburante;

– modifica di diritti e tasse su alcune tipologie di servizi turistici quali imposte, tasse di atterraggio, di sbarco o di imbarco nei porti e negli aeroporti;

– modifica dei tassi di cambio applicati al Pacchetto in questione.

Per tali variazioni si farà riferimento al corso dei cambi ed ai costi di cui sopra in vigore alla data di pubblicazione del programma come ivi riportata in catalogo ovvero alla data riportata negli eventuali aggiornamenti di cui sopra.

L’Organizzatore si impegnerà a dare comunicazione a mezzo e-mail al Viaggiatore dell’aumento e delle modalità di calcolo almeno 20 (venti) giorni prima dell’inizio del Pacchetto.

5.3 Qualora la revisione del Prezzo determini un credito a favore del Viaggiatore, il rimborso sarà pari all’effettiva diminuzione dei costi nelle ipotesi sopra richiamate; ai sensi e per gli effetti dell’art. 1252 c.c., Robintur S.p.A. provvederà all’eventuale rimborso della differenza a credito del Viaggiatore, previa detrazione delle spese amministrative e di gestione pratiche.

6) RECESSO DEL VIAGGIATORE.

6.1 Il Viaggiatore può recedere dal contratto, senza pagare spese standard per il recesso (d’ora innanzi denominate “Penali”), nelle seguenti ipotesi:

– aumento del Prezzo di cui al precedente art. 5 in misura eccedente l’8%;

– modifica sostanziale di uno o più elementi del contratto, oggettivamente configurabili come fondamentali, ai fini della fruizione del Pacchetto complessivamente considerato, proposta dall’Organizzatore dopo la conclusione del contratto stesso ma prima della partenza e non accettata dal Viaggiatore;

– circostanze inevitabili e straordinarie verificatesi nel luogo di destinazione e nelle sue immediate vicinanze, che abbiano un’incidenza sostanziale nell’esecuzione del pacchetto o del trasporto passeggeri verso la destinazione. L’eventuale impossibilità sopravvenuta di usufruire del pacchetto da parte del Viaggiatore, tenuto conto dell’equilibrio delle posizioni economiche delle parti (con particolare riferimento alle facoltà di recesso del Viaggiatore, alle facoltà di cessione del Pacchetto, agli obblighi di fornire al Viaggiatore prestazioni alternative ai sensi degli artt. 5 e 9), non legittima il recesso senza penali, anche in ragione della possibilità per il Viaggiatore di garantirsi dal rischio economico connesso all’annullamento del contratto, con la stipula di apposita polizza.   

6.2 Nei casi di cui sopra, l’Organizzatore si impegna ad informare tempestivamente il Viaggiatore a mezzo e-mail della natura delle modifiche di cui al precedente articolo 6.1 e della loro incidenza sul Prezzo del pacchetto. L’Organizzatore avrà facoltà, in caso di recesso, di offrire al Viaggiatore un pacchetto sostitutivo.

6.3 Il Viaggiatore ha alternativamente diritto:

– di usufruire di un Pacchetto alternativo, senza supplemento di prezzo o con la restituzione dell’eccedenza di prezzo, qualora il secondo pacchetto turistico abbia valore inferiore al primo;

– alla restituzione della sola parte di Prezzo già corrisposta. Tale restituzione dovrà essere effettuata entro 14 (quattordici) giorni dal momento del ricevimento della comunicazione di recesso, fatte salvi i diritti di cui all’art. 43 commi 2,3,4,5,6,7,8 e i limiti di cui all’art.9.4.

6.4 Il Viaggiatore dovrà dare comunicazione della propria decisione, entro e non oltre due giorni lavorativi dal momento in cui ha ricevuto l’avviso di aumento o di modifica. In difetto di espressa comunicazione entro il termine suddetto, la proposta formulata dall’Organizzatore si intende accettata.

6.5 Al Viaggiatore che receda dal contratto prima della partenza, al di fuori delle ipotesi elencate al primo comma, sarà addebitata – indipendentemente dal pagamento dell’acconto di cui all’art. 4/1 comma – oltre alle quote di iscrizione dovute per intero, una Penale, come di seguito quantificata e ritenuta congrua, in ragione delle possibilità di riallocazione del Pacchetto / Servizio Turistico:
10% del Prezzo in ipotesi di disdetta entro il 31.mo giorno dalla partenza, 25% del Prezzo in ipotesi di disdetta compresa tra il 30.mo e 21.mo giorno di calendario dalla partenza; 50% del Prezzo in ipotesi di disdetta compresa tra il 20.mo e 11.mo giorno di calendario prima della partenza; 75% del Prezzo in caso di recesso nel periodo compreso dal 10.mo giorno al 3.zo giorno prima della partenza, 100% oltre il suddetto termine.

Si fa specifica avvertenza che, alle Penali sopra indicate, deve essere aggiunto il corrispettivo del biglietto aereo che il vettore ritiene non rimborsabile al Viaggiatore. Si precisa che il calcolo dei giorni non include quello del recesso, la cui comunicazione deve avvenire in un giorno non festivo antecedente l’inizio del viaggio.

Sarà comunque dovuta una penale pari al 100% qualora il recesso sia causato da inadempimento imputabile al Viaggiatore quale, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, dalla mancanza o inidoneità dei documenti necessari per il viaggio.

6.6 Il Viaggiatore viene informato che alcuni servizi, compresi nel Pacchetto, potrebbero comportare ed essere soggetti a Penali differenti rispetto a quelle indicate nelle presenti condizioni ed indipendenti dall’offerta dell’Organizzatore (quale a titolo esemplificativo e non esaustivo escursioni, alberghi, vettori).

7) CESSIONE DEL PACCHETTO.

7.1 Il Viaggiatore ha facoltà, previa comunicazione all’Organizzatore a mezzo mail da inviarsi, a pena di decadenza, entro e non oltre 7 giorni prima dell’inizio del Pacchetto, di cedere il contratto ad un terzo, che sia titolare delle medesime condizioni oggettive e soggettive necessarie per la fruizione del Pacchetto.

7.2 Fermo restando la responsabilità solidale del cedente e del cessionario per tutte le obbligazioni contrattuali e derivanti dalla cessione, sarà dovuto all’Organizzatore, ad integrazione del Prezzo, il rimborso di ogni ulteriore diritto, imposta o costo aggiuntivo connesso e derivante dalla cessione e che verranno comunicate dall’Organizzatore al cedente.

7.3 Ai sensi dell’art. 944 del Codice della Navigazione, la sostituzione del contraente sarà possibile solo con il consenso del vettore.

8) ULTERIORI IPOTESI DI RECESSO / ANNULLAMENTO PRIMA DELL’INIZIO DELLA PARTENZA – ESCLUSIONI.

8.1 Anche ai sensi e per gli effetti dell’art. 1455 c.c., l’Organizzatore si riserva la facoltà, rimosso il diritto di recesso del Viaggiatore, di apportare al contratto modifiche diverse dal Prezzo, a condizione che le stesse siano di “scarsa importanza” e quindi tali da non pregiudicare l’interesse del Viaggiatore ad usufruire del Pacchetto e che tali modifiche vengano comunicate a mezzo mail al Viaggiatore.

8.2 Costituiscono modifiche di “scarsa importanza”, a titolo esemplificativo e non esaustivo: il cambio della compagnia aerea, la modifica dell’alloggio purché della medesima categoria oggetto di cessione, il ritardo delle prestazioni, tale da non pregiudicare la fruizione del pacchetto, il cambio nell’ordine di svolgimento del programma.

8.3 L’Organizzatore potrà recedere dal contratto di Pacchetto senza riconoscimento di alcun danno e/o indennizzo nelle seguenti ipotesi:

– mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti come indicato nella proposta contrattuale; in tal caso, l’Organizzatore sarà tenuto a dare comunicazione al Viaggiatore almeno 20 giorni prima dell’inizio del pacchetto per i viaggi che durano più di 6 giorni, almeno 7 giorni prima dall’inizio del pacchetto per i viaggi che durano da 2 a 6 giorni o almeno 48 ore prima nel caso di viaggi che durano meno di due giorni ai sensi dell’art.41 n.5 del D. Lgs. 62/2018.

– qualora sopraggiungano circostanze inevitabili e straordinarie (quali a titolo esemplificativo e non esaustivo, caso fortuito o forza maggiore), che verranno tempestivamente comunicate al Viaggiatore.

8.4 Al verificarsi delle ipotesi sopra descritte, l’Organizzatore procede, entro e non oltre 14 giorni dal recesso, al rimborso del Prezzo corrisposto, detratte le tutte le spese (quali, esemplificatamente, Assicurazioni, Diritti d’agenzia, Quota apertura pratica, spese sostenute per visti e documenti in genere).

8.5 Per gli annullamenti diversi da quelli previsti della presente clausola, nonché in caso di mancata accettazione da parte del Viaggiatore del Pacchetto alternativo offerto (ai sensi del precedente art. 6), l’Organizzatore che annulla, sarà tenuto al risarcimento del danno provato dal Viaggiatore e che comunque non potrà superare il triplo del Prezzo. Restano salve le eventuali limitazioni al risarcimento previste dalle convenzioni internazionali stipulate con l’Italia o l’Unione Europea.

9) MODIFICHE DOPO LA PARTENZA.

9.1 Il Viaggiatore informerà tempestivamente l’Organizzatore di eventuali inadempienze rilevate durante l’esecuzione del contratto.

9.2 L’Organizzatore, qualora dopo la partenza si trovi nell’impossibilità di fornire una parte essenziale dei servizi contemplati in contratto, dovrà predisporre soluzioni alternative, senza supplementi di prezzo a carico del Viaggiatore e, qualora le prestazioni fornite siano di valore inferiore rispetto a quelle previste, rimborsarlo in misura pari a tale differenza; qualora l’Organizzatore non ottemperi, il Viaggiatore avrà facoltà di rimediare personalmente all’inadempimento, con diritto al rimborso delle spese sostenute se congrue (in linea con il costo medio del servizio già oggetto del contratto) e documentate.

9.3 Qualora l’Organizzatore non abbia posto rimedio entro un termine oggettivamente possibile, fermo restando il diritto al risarcimento del danno, il Viaggiatore può alternativamente:

a) risolvere con effetto immediato il contratto o

b) chiedere la riduzione del prezzo. In caso di risoluzione del contratto, l’Organizzatore dovrà garantire il rientro del Viaggiatore con accollo delle relative spese nei limiti di cui all’art.42 comma 6 (fatta salva l’estensione per i soggetti tutelati ai sensi dell’art. 42 comma 7).

9.4 Nei casi previsti dal presente articolo e, fatte salve le esclusioni di legge, l’Organizzatore sarà tenuto al risarcimento del danno provato dal Viaggiatore nei limiti di cui al precedente art. 8.5.

9.5 Qualora la mancata esecuzione di una parte sostanziale (per valore e qualità) del Pacchetto, dipenda da circostanze sopravvenute non imputabili all’Organizzatore, questi si impegna ad offrire senza supplemento di prezzo a carico del Viaggiatore, soluzioni alternative adeguate, al fine di consentire la prosecuzione del Pacchetto, anche nel caso in cui il ritorno del Viaggiatore non sia garantito nei termini concordati. In caso di mancata offerta, il Viaggiatore avrà facoltà di recedere dal contratto ai sensi del precedente articolo 7.

9.6 Il Viaggiatore avrà facoltà di respingere le soluzioni alternative proposte solo in caso di offerta di soluzioni alternative non compatibili con quanto convenuto o, laddove la prestazione offerta sia di valore inferiore, se la riduzione del Prezzo concessa non è adeguata (da intendersi inferiore all’effettivo minor costo); in ogni altro caso, il Viaggiatore, in caso di recesso, sarà tenuto al riconoscimento di una penale pari ai costi inutilmente sostenuti oltre a ogni ulteriore spesa derivante dall’illegittimo recesso.

10) OBBLIGHI DEI VIAGGIATORI.

10.1 Prima della partenza, ai cittadini europei sono fornite per iscritto le informazioni di carattere generale – aggiornate alla data di stampa del catalogo – relative agli obblighi sanitari e alla documentazione necessaria per l’espatrio. I cittadini extraeuropei reperiranno le corrispondenti informazioni attraverso le loro rappresentanze diplomatiche presenti in Italia e/o i rispettivi canali governativi ufficiali.

10.2 In ogni caso, i Viaggiatori provvederanno, prima della partenza, a verificarne l’aggiornamento delle informazioni sui luoghi di destinazione e delle immediate vicinanze, quali situazione socio-politica, sanitaria ed ogni ulteriore informazione utile al viaggio, presso le competenti autorità (per i cittadini italiani le locali Questure ovvero il Ministero degli Affari Esteri tramite il sito www.viaggiaresicuri.it ovvero la Centrale Operativa Telefonica al n. 06.491115) adeguandovisi prima del viaggio. Le informazioni di cui sopra non possono essere contenute nei cataloghi dell’Organizzatore – siano essi on line o cartacei – e dovranno essere assunte dai viaggiatori. In assenza di tale verifica, nessuna responsabilità per la mancata partenza di uno o più clienti potrà essere imputata al Venditore o all’Organizzatore. In particolare, ove alla data di prenotazione la destinazione prescelta dovesse risultare, dai canali informativi istituzionali, località oggetto di “sconsiglio” o “avvertimento” per motivi di sicurezza, il Viaggiatore che successivamente dovesse esercitare il recesso non potrà invocare, ai fini dell’esonero o della riduzione della richiesta di indennizzo per recesso operato, il venir meno della causa contrattuale connessa alle condizioni di sicurezza del Paese.

10.3 I Viaggiatori dovranno informare l’Organizzatore o il Venditore della propria cittadinanza e, al momento della partenza, dovranno accertarsi definitivamente di essere muniti dei certificati di vaccinazione, del passaporto individuale e di ogni altro documento valido per tutti i paesi dell’itinerario, nonché dei visti di soggiorno, di transito e dei certificati sanitari che fossero eventualmente richiesti. Inoltre, al fine di valutare la situazione sanitaria e di sicurezza dei paesi di destinazione e l’utilizzabilità dei servizi acquistati o da acquistare, il Viaggiatore reperirà le informazioni ufficiali di carattere generale presso il Ministero Affari Esteri che indica espressamente se le destinazioni sono o meno assoggettate a formale sconsiglio.

10.4 I Viaggiatori all’atto della stipula del contratto dovranno informare l’Organizzatore / Venditore della sussistenza di eventuali limitazioni soggettive (quali a titolo esemplificativo e non esaustivo allergie, patologie, limitazioni fisiche), tali da richiedere prestazioni particolari da parte dei fornitori di servizio. La mancata indicazione di dette particolarità, esonera l’Organizzatore ed il Venditore dall’inadeguatezza dei servizi prestati alle condizioni soggettive del Viaggiatore.

10.5 I Viaggiatori dovranno attenersi all’osservanza della regola di normale prudenza, e diligenza proprie dei paesi di destinazione del viaggio, alle informazioni fornite dall’Organizzatore, ai regolamenti e alle disposizioni amministrative e legislative relative al contratto. I Viaggiatori saranno chiamati a rispondere di tutti i danni che l’Organizzatore o il Venditore dovessero subire anche a causa del mancato rispetto dei predetti obblighi. Il Viaggiatore è tenuto a fornire all’Organizzatore o Venditore tutti i documenti, le informazioni e elementi utili per l’esercizio dei diritti di surroga di quest’ultimo nei confronti di terzi responsabili del danno ed è responsabile verso l’Organizzatore e il Venditore del pregiudizio arrecato al diritto di surroga.

11) CLASSIFICAZIONE ALBERGHIERA.

La classificazione ufficiale delle strutture alberghiere viene fornita in catalogo od in altro materiale informativo soltanto in base alle espresse e formali indicazioni delle competenti autorità del paese in cui il servizio è erogato. In assenza di classificazioni ufficiali riconosciute dalle competenti Pubbliche Autorità dei paesi anche membri della UE cui il servizio si riferisce, l’Organizzatore o il Venditore si riservano la facoltà di fornire in catalogo o dépliant una propria descrizione della struttura ricettiva, tale da permettere una valutazione e conseguente accettazione della stessa da parte del Viaggiatore.

12) OBBLIGO DI ASSISTENZA.

L’Organizzatore presterà al Viaggiatore tutte le misure di assistenza previste per legge, ivi inclusa ogni opportuna informazione riguardo ai servizi sanitari e assistenza consolare.

13) RECLAMI E DENUNCE.

Ogni mancanza nell’esecuzione del contratto deve essere contestata dal Viaggiatore immediatamente affinché l’Organizzatore e/o il Venditore, così come il suo rappresentante locale o l’accompagnatore vi possano porre rimedio e comunque secondo quanto disposto al precedente art. 10. Il Viaggiatore può altresì sporgere reclamo mediante l’invio di una raccomandata, con avviso di ricevimento, all’organizzatore, entro e non oltre 10 giorni lavorativi dalla data del rientro presso la località di partenza.

14) INFORMATIVA OBBLIGATORIA.

Licenza/Autorizzazione Provinciale: Amministrazione Provinciale di Bologna n. 284 del 24/07/2001.

14.1. Robintur S.p.A. informa il Viaggiatore di essere titolare delle polizze assicurative indicate in contratto, a copertura dei seguenti rischi:

a) Responsabilità civile a copertura dei rischi derivanti alle persone dalla partecipazione ai programmi di viaggio;

b) Garanzia dell’esatto adempimento degli obblighi verso l’utente dei servizi turistici, nell’osservanza delle disposizioni previste in materia dalla Convenzione internazionale relativa ai contratti di viaggio (CCV) di cui alla L. 27 dicembre 1977, n. 1084.

c) insolvenza o fallimento dell’Organizzatore, ai sensi di quanto previsto dall’art. 47 comma 2 Decreto Legislativo 21 maggio 2018 n. 62.

A garanzia dell’esatto adempimento degli obblighi assunti verso i clienti, Robintur S.p.A. ha stipulato le seguenti polizze con UnipolSai Assicurazioni S.p.A. in ottemperanza agli obblighi di legge: 1° rischio n. 00100012449 – 2° rischio n. 40125933. Le polizze assicurative sopra richiamate coprono i seguenti rischi: – Responsabilità civile a copertura dei rischi derivanti alle persone dalla partecipazione ai programmi di viaggio; – Garanzia dell’esatto adempimento degli obblighi verso l’utente dei servizi turistici, nell’osservanza delle disposizioni previste in materia dalla Convenzione internazionale relativa ai contratti di viaggio (CCV) di cui alla L. 27 dicembre 1977, n. 1084.

Rischio insolvenza o fallimento dell’Organizzatore e rientro anticipato del viaggiatore in caso di insolvenza polizze n.150364875 e n.155250428 con UnipolSai Assicurazioni con sede in Via Stalingrado 45 – 40128 Bologna – email: unipolsaiassicurazioni@pec.unipol.it; centrale operativa tel. + 39 011/65.23.211.

ADDENDUM CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI SINGOLI SERVIZI TURISTICI

DISPOSIZIONI NORMATIVE. I contratti aventi ad oggetto l’offerta del solo servizio di trasporto o di soggiorno, ovvero di qualunque altro servizio turistico, non potendosi configurare come fattispecie negoziale di organizzazione di viaggio ovvero di pacchetto turistico sono disciplinati dalle seguenti disposizioni della CCV firmata a Bruxelles il 23/04/1970: art. 1, n. 3 e n. 6; artt. da 17 a 23; artt. da 24 a 31, per quanto concerne le previsioni diverse da quelle relative al contratto di organizzazione nonché dalle altre pattuizioni specificamente riferite alla vendita del singolo servizio oggetto di contratto.

Informativa ai sensi della Legge – Comunicazione obbligatoria ai sensi dell’art. 17 della Legge 6/02/2006 n.38

“LA LEGGE ITALIANA PUNISCE CON LA PENA DELLA RECLUSIONE I REATI INERENTI ALLA PROSTITUZIONE E ALLA PORNOGRAFIA MINORILE, ANCHE SE GLI STESSI SONO COMMESSI ALL’ESTERO”.

Organizzazione tecnica: Robintur S.p.A. – Via Martin Luther King 38/2 – Bologna. Programmi di viaggio regolarmente presentati all’Amministrazione Comunale di Bologna prima della pubblicazione.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza dell’utente e la qualità dei servizi. Continuando la navigazione, autorizzi le nostre modalità di utilizzo dei cookie.
SCOPRI DI PIÙ